Batterio Killer: realtà allarmante o psicosi?

foto cetrioli

 

foto cetrioli

Come ogni anno, appare sempre qualche batterio o virus mortale che mette in allarme le persone.

E ogni anno parte la campagna vaccinale, facendo guadagnare così milioni di euro alle case farmaceutiche.

L’agricoltura italiana, nel frattempo, sta perdendo ben 3 milioni di euro al giorno, perché la gente spaventata non acquista più cetrioli.

In ogni caso per questo presunto cetriolo killer ci sono stati 18 morti in Europa nel giro di pochi giorni.

Si è parlato tanto dell’Escherichia Coli, tanto temuto, ma poco conosciuto dai cittadini.

E’ infatti onnipresente nell’uomo: il nostro intestino contiene almeno 400 specie batteriche diverse nel 90% innoqui. Ma persone che hanno un cattivo stile di vita, permettono a questi batteri di dilagare e prendere il sopravvento e quindi anche all’Escherichia Coli.

La vera contaminazione non sta nel cetriolo, ma sta nell’intestino delle persone.

Come nei casi dell’influenza, le povere vittime sono quelle immunologicamente già compromesse.

Partiamo allora da noi, dal nostro stile di vita. Staremo a vedere cosa succede.


{loadposition position-125}

Lascia un commento