Ospedali minori a rischio chiusura

Ed ecco arrivare la scure della spending review anche sulle strutture ospedaliere cosiddette minori, ma che nascondono sicuramente delle eccellenze che saranno eliminate. Purtroppo questa indiscriminata abitudine dei “tagli lineari” fa in modo che si tracci una linea al di sotto della quale “tutto” e “tutti” possono essere cancellati. Ma questo “tutto” e “tutti”, rappresentano sempre una perdita di identità del tessuto civile dove queste strutture sono cresciute ed operano, e uno stravolgimento della vita delle persone coinvolte da queste scelte “tecniche”. Le regioni dove i tagli si faranno maggiormente sentire sono: Lazio, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna, Toscana e Marche. Ma anche altre regioni saranno toccate senza alcuna discriminazione.

 

 

{loadposition position-125}

Lascia un commento