Tragedia scampata: gli infermieri sostituiscono le macchine.

Ospedale di Venere

 

Ospedale di Venere

 

All’Ospedale di Venere di Carbonara, a Bari, un singolare furto ha messo in pericolo la vita di molti pazienti.

Un malvivente ha infatti rubato nei sotterranei un tubo di rame agganciato a due valvole regolatrici d’ossigeno, facendo così saltare l’impianto della centrale di ventilazione per ben tre ore.

Gli infermieri della struttura si sono prodigati nell’immediato ad assistere con la ventilazione manuale i pazienti che necessitavano di ossigeno con il ventilatore automatico nel reparto di Rianimazione.

Le operazioni chirurgiche sono state sospese a causa dell’assenza dell’ossigeno.

La tragedia è stata fortunatamente scampata, essendo l’Ospedale di Venere di Carbonara la principale struttura di riferimento del 118.

I tecnici sono riusciti nel giro di 3 ore a riparare il “guasto”, riportando la situazione alla normalità.

 


{loadposition position-125}

Lascia un commento